Pubblicato in: Dark Fantasy, Horror

Capelli di Ferro

Capelli di Ferro“Questa è la storia di come sono morto. Ma no, non vi preoccupate, è molto divertente! E in verità… non è neanche la mia storia. Questa è la storia di una ragazza che si chiama Rapunzel.”

È così che inizia il film di animazione Disney ispirato alla fiaba di Rapunzel, o Raperonzolo nella versione italiana. Ed è un inizio perfetto anche per questo post, per tutta una serie di motivi.

Il primo motivo è che anche io una volta sono morta. Nel 2007 di preciso. No, non sono veramente morta, non nel senso fisico del termine, ma quell’anno è stato l’anno in cui la mia vecchia vita è finita e ne è iniziata una completamente diversa. È stato un periodo difficile in cui ho dovuto dire addio a ogni cosa e sono stata per diverso tempo in uno stato di totale straniamento in cui me ne giravo per casa come un fantasma con uno sguardo stralunato e si vedeva chiaro e netto che c’era qualcosa che non andava. Poi pian piano le cose si sono assestate e sono tornata in me, più o meno, solo che ora ero qualcuno di completamente diverso. Come Rapunzel, ero entrata nella torre.

Ognuno di noi ha per un motivo o per l’altro una fiaba con cui si sente particolarmente in sintonia. Per me è questa. Anche se non me ne sono resa conto finché non ho visto il film della Disney e ogni cosa ha ritrovato il suo posto. Se vi state chiedendo se anche io ho incontrato il mio Flynn Rider, sì, ma non è entrato dalla finestra e non gli ho dato padellate sulla testa, giuro.

Comunque mi sa che l’ho presa un po’ larga e lo scopo di questo post era di parlare del mio nuovo ebook, Capelli di Ferro. Che è una rivisitazione della fiaba di Rapunzel, per quanto si possa chiamare “rivisitazione” prendere alcuni elementi di una fiaba e ficcarli in un contesto horror post-atomico. Ma la storia della mia Rapunzel si riduce tutta a una domanda: cosa definisce un mostro? Il suo aspetto o le sue azioni? La genetica o il libero arbitrio? (ok sono tre versioni della stessa domanda).

La risposta la lascio a chi leggerà. E anche se non volete dare una risposta, spero che almeno vi divertirete leggendo questa fiaba dark.

La trama:

Rapunzel non è come le principesse delle fiabe.
I suoi lunghi capelli sono fili di ferro e ha un’incontenibile fame di sangue.
Il mondo al di fuori della torre non è come quello raccontato nei libri. C’è la città e poi il deserto e la guerra.

Il richiamo della libertà per Rapunzel è più forte di ogni altra cosa e la porterà a lasciare la sua prigione sicura alla ricerca di una vita migliore. 
Ma quando chiudi i libri e affronti il mondo reale, non sempre le cose sono come le immaginavi.

La novella è disponibile su Amazon e Kindle Unlimited, in ebook e cartaceo e nella raccolta Waderland.

 

Annunci